Una casa a prova di furto

casa-furtoPer partire tranquilli è necessario adottare dispositivi in grado di tenere lontano i malintenzionati.

Le vacanze sono l'occasione ideale per rilassarsi insieme a tutta la famiglia ma quando il gatto non c'è, si sa, i topi ballano e quelli da appartamento non fanno certo eccezione. Lasciare la casa incustodita, aumenta notevolmente il rischio di trovare spiacevoli sorprese al rientro.
Per partire tranquilli è necessario adottare dispositivi in grado di tenere lontano i malintenzionati.

Le statistiche evidenziano che il 70% delle effrazioni avviene in seguito alla forzatura delle finestre quindi, montare infissi in grado di garantire ottimi parametri di resistenza è il primo passo per rendere l'abitazione a prova d'intruso.

Le finestre OKNOPLAST, nella loro versione standard, sono provviste dei riscontri antiscasso Safety Plus che proteggono l’anta dai tentativi di forzatura. Questi riscontri funzionano in sinergia con i nottolini i.S (intelligente Sicherheit - sicurezza intelligente) che, grazie all’incastro che si viene a creare, garantiscono la presenza di punti sicuri, bloccati da un meccanismo a chiavistello. In questo modo, l’anta aderisce strettamente al telaio impedendo qualunque tipo di forzatura.

"La resistenza della finestra ai tentativi di scasso aumenta grazie all’utilizzo di ferramenta adeguate, appartenenti alle classi RC1 e RC2. Queste categorie si differenziano per il numero di riscontri antieffrazione utilizzati. Nel primo caso, ogni anta è protetta su 4 angoli. Nel secondo, invece, la collocazione degli elementi antieffrazione applicati dipende da fattori quali ad esempio la larghezza dell'anta. Si può arrivare anche a montare 15 riscontri di questo tipo". Dice Grzegorz Bułat, responsabile del Reparto Tecnico della OKNOPLAST.
Per migliorare la sicurezza degli infissi è bene montare una maniglia adeguata. Spiega l'esperto Grzegorz Bułat

"Una delle soluzioni più efficaci è la piastra antitrapano, che impedisce di forare il perno della maniglia".

Per completare l'assetto antieffrazione della finestra si consiglia di scegliere vetri di sicurezza.

Il vetro P4 OKNOPLAST, ad esempio, grazie alla sua struttura è in grado di resistere anche a ripetuti urti inferti con una sfera d'acciaio da 4 chilogrammi. E' costituito da due lastre da 4 mm unite da 2 o 4 pellicole da 0.38mm ciascuna che, in caso di rottura, trattengono i frammenti di vetro, bloccando il tentativo di intrusione.

Per garantire il massimo della sicurezza sarebbe opportuno dotare gli infissi di speciali sensori antifurto.
I sensori Maco Tronic disponibili nell’offerta OKNOPLAST possono essere montati su ogni modello di finestra e porta balcone e funzionano su ogni tipo di apertura (a wasistas o a battente).
Il sistema antifurto Maco Tronic è costituito da un elemento fisso e da uno mobile, collocato sull’anta e provvisto di un dispositivo a calamita incorporato. Quando il riscontro perde il contatto con la lamina magnetica si aziona l' antifurto collegato ad un sistema di monitoraggio.

Anche gli avvolgibili svolgono un' importante funzione antieffrazione. Possono essere provvisti di riscontri automatici e di ganci bloccanti, grazie ai quali il tempo necessario per accedere all’interno dell’abitazione viene notevolmente prolungato.

"Secondo i dati di cui dispone la polizia, lo scassinatore rinuncia ai propri piani, qualora non sia possibile accedere all'interno, entro 3 minuti. L’avvolgibile esterno, pertanto, non permette unicamente di proteggere dalle effrazioni, ma costituisce un valido deterrente" - sottolinea Grzegorz Bułat

Per dormire sonni ancora più tranquilli si può valutare la possibilità di collegare gli avvolgibili con l’impianto antifurto che sicuramente metterà in fuga i ladri.

È bene anche considerare il montaggio di un sistema di comando intelligente che, alzando ed abbassando le tapparelle agli orari stabiliti, darà l'impressione che la casa sia sempre abitata scoraggiando qualunque tentativo di intrusione.