L’iva sulle ristrutturazioni edilizie

lamoderna--iva2 Le informazioni sotto descritte sono un riassunto mirato prevalentemente agli acquirenti di infissi e portoni

Nella fornitura e posa di infissi e portoni il Cliente può usufruire di IVA ridotta in diversi casi:

Manutenzione straordinaria

Quando si procede alla semplice sostituzione degli infissi / portoni esistenti, l'Iva applicata rientra nella categoria del cosiddette Bene Significativo.
In pratica si applica l'Iva ridotta nella misura del 10% sulla prestazione di servizi (posa in opera).
Sul bene invece l'Iva è del 10 % per un importo pari alla posa, mentre al valore eccedente si applica l'aliquota piena del 22%.
A titolo esemplificativo, in caso di acquisto di un portone a € 2.500 + IVA, di cui
€ 2.000 di materiale e
€ 500 di manodopera,
si applica l'Iva come di seguito:
I 500 € di manodopera saranno fatturati con Iva 10%.
Sui 2.000 € di materiale, 500 saranno assoggettati ad Iva 10%, mentre i restanti 1.500 con Iva 22%.
Riassumendo: moltiplicare l’importo della manodopera x 2 (500x2 = 1.000 €) per la parte al 10%; la differenza tra il totale 2.500 e la
parte al 10% (1.000) per la parte al 22%.
1.500 x 22%
1.000 x 10%

Ristrutturazione

In caso di interventi più importanti, che rientrano nell'ambito della ristrutturazione, si applica l'Iva del 10 % sul totale dell'importo.
Quindi in questo caso l'Iva ridotta è applicata totalmente anche sul valore del bene.
Di norma per la Ristrutturazione è necessaria una DIA o permesso di costruire rilasciato dal comune, a cui vanno pagati degli oneri.
Per Ristrutturazione si intende quella “serie di interventi volti a trasformare un edificio mediante un insieme sistematico di opere che
possono portare a un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente”.
Per tale motivo la semplice sostituzione di infissi o portoni non rientra in questa casistica.

Nuova costruzione

Quando si procede alla costruzione di nuove unità abitative, si applica l'Iva ridotta nella misura del 4% in caso di prima casa (abitazione di residenza), del 10% per le seconde case o abitazioni di lusso.

Le informazioni sopra riportate sono da ritenersi indicative. Per conoscere con precisione l’aliquota Iva che vi spetta si consiglia in ogni caso di rivolgersi a un professionista
La parte relativa a Manutenzione Straordinaria e Ristrutturazione sono un estratto della Guida alle Ristrutturazioni 2015 dell’Agenzia delle entrate, a cui si rimanda per ogni approfondimento al seguente link.

ATTENZIONE: le indicazioni contenute nella presente guida potrebbero subire modifiche. E’ opportuno verificarle attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate